Bella e senza tempo, Istanbul è come in nessun altro posto al mondo

Istanbul è come in nessun altro posto al mondo. È davvero il punto in cui l’Oriente incontra l’Occidente, geograficamente oltre che culturalmente, dove puoi attraversare un ponte sullo Stretto del Bosforo dall’Europa per mettere piede in Asia.

È una città di contrasti: moderna e vibrante in un ambiente senza tempo; Musulmano, cristiano e laico; sull’acqua ma molto basato sulla terraferma. Anche se la frase su una città vecchia come il tempo non è stata scritta per Istanbul, avrebbe potuto benissimo esserlo.

Purtroppo, con l’attuale situazione terroristica, è ragionevole chiedersi se una visita in Turchia sia saggia, ma un recente articolo del The Telegraph cita i consigli del Foreign Office – disponibili qui – che incoraggiano la vigilanza e il buon senso ma affermano che Istanbul è generalmente sicura.

Tradizionalmente classificata tra le prime dieci destinazioni cittadine più visitate al mondo, Istanbul e la sua gente hanno probabilmente bisogno del supporto del turismo ora più che mai, quindi ecco i miei consigli su quando e cosa visitare questa bellissima città.

Come e quando visitare

Istanbul è facile da raggiungere, con voli regolari verso due aeroporti internazionali. Vivace e vivace in estate, la città è altrettanto vivace fuori stagione, anche se potresti avere meno opportunità di acquistare tappeti turchi originali dai venditori ambulanti!

La primavera e l’autunno sono buoni periodi da visitare, e arrivare in un tramonto ad acquerello – con le cime dei minareti che scompaiono in una nebbia rosa – è uno spettacolo da togliere il fiato e che rimarrà con me per sempre.

Cosa vedere e fare

Nella città vecchia della penisola, Sultanameht, ci sono ricordi di mondi lontani ovunque si guardi: un ippodromo romano dove i carri sfrecciavano a velocità allarmante e cisterne sotterranee, perfettamente conservate e utilizzate come location per il film di James Bond Dalla Russia con amore.

Haghia Sophia, che è stata la cattedrale di Istanbul per oltre mille anni, è una testimonianza del carattere in continua evoluzione della città. Originariamente costruita dai romani, si è trasformata da cattedrale in moschea nel 1453 ed è stata poi trasformata in un museo secolare nel 1934. Semplicemente sbalorditiva, Haghia Sophia è il risultato di due millenni di modifiche architettoniche e restauri.

L’altro “must see” di Istanbul si affaccia direttamente su Haghia Sofia dall’altra parte della piazza principale: la Moschea Blu. Altrettanto sorprendente, con i suoi minareti e le cupole, prende il nome dal mosaico blu all’interno. Ci sono molte moschee in tutta la città che puoi visitare, ma ricorda di vestirti in modo appropriato. Da qui è solo una breve passeggiata per il complesso del Palazzo Topkapi, un tempo sede del potere dell’Impero Ottomano, con molti edifici perfettamente conservati tra cui l’harem.

Il Bosforo è la linfa vitale della città e le crociere fluviali sono molto popolari. Se vuoi avventurarti fuori città puoi visitare le Isole dei Principi, a un’ora di traghetto. Non sono ammesse auto sulle isole, quindi puoi goderti un giro in carrozza trainata da cavalli e immaginarti nei tempi passati.

Dove dormire, mangiare e bere

Ci sono una varietà di hotel in diversi distretti, adatti a tutte le tasche, e il centro città è perfettamente percorribile a piedi. C’è anche un buon sistema di tram che attraversa la città.

I ristoranti e i caffè sono abbondanti e servono sia il tradizionale caffè turco che l’istante occidentale che è visto come un segno di prosperità. Ci sono anche molte bancarelle che vendono deliziose carni tradizionali alla griglia e altro cibo turco se vuoi mangiare in movimento.

Una volta vicino alla zona del porto, non potrai confondere gli odori e i suoni provenienti dal Grand Bazaar, dove puoi acquistare spezie fresche e delizie turche di produzione locale al chilo.

Siamo dovuti tornare diverse volte, dopo aver mangiato le scatole originali che avevamo comprato da portare a casa – e mentre esplori Istanbul, troverai sicuramente la tua indulgenza!

Perché non controllare le ultime offerte di voli per Istanbul di Opodo o più di 700 opzioni di hotel per Istanbul da HotelsClick.com?

Credito fotografico: Viajero Viajero a Freeimages

Prenota la tua prossima vacanza: